Apex Legends

img
10
Feb
2019

Respawn Entertainment in controtendenza con le regole di marketing lancia il suo Battle Royale senza annunci in pompa magna, venendo premiata dagli utenti, raggiungendo in soli 3 giorni i 10 milioni di giocatori, cosa che “Re” Fortnite riuscì a fare in circa 2 settimane.

Apex Legends viene sviluppato sull’engine di TitanFall 2, un ottimo motore grafico in grado di gestire al meglio mappe di grosse dimensioni e un alto numero di giocatori.

Il gioco ricalca la classica struttura del Battle Royale aggiungendone pero’ dei tratti unici e distintivi come l’uso delle Leggende, ovvero delle classi che poi saranno utili per creare un team di 3 persone bilanciato e con diverse utility.

Possiamo trovare classi Mediche, Ricognitive, Difensive e Assaltatrici, combinate in un mix tra velocità di azione e tattica.
Ad oggi è possibile scegliere tra 8 personaggi, ma siamo certi che a breve ne verranno aggiunti di nuovi, garantendo così varie combinazioni di team.

Parlando di meccaniche di gioco abbiamo una piccola rivoluzione all’interno dei Battle Royale, ovvero la possibilità di “Pingare” direzioni, nemici e obiettivi ai propri compagni di squadra velocizzando così movimenti e coordinazione.

Anche il sistema di Loot degli oggetti è di rapida intuizione, utilizzando il classico schema colori (bianco, blu, viola, arancio) capiremo immediatamente se un oggetto sarà utile o meno per fare un upgrade al nostro arsenale.

Respawn tiene fede al proprio nome, aggiungendo la possibilità di far rientrare in partita un proprio compagno morto, recuperandone prima il corpo, per poi utilizzare degli appositi spot all’interno della mappa per farli tornare sul campo di battaglia, aumentando così la longevità delle partire e rendendole senza dubbio più varie e divertenti.

Il Gunplay è la derivazione naturale di Titanfall 2 nella modalità “Piloti vs Piloti”, velocità di azione, precisione di mira e visuale in prima persona faranno sicuramente felici i giocatori più “puristi” che non hanno mai troppo ben digerito le costruzioni e la visuale in terza persona di Fortnite.

L’arsenale è classico ma vario, pistole, mitra, fucili a pompa e di precisione, senza tralasciare le granate, il tutto impreziosito da un ottimo sistema di upgrade, mirini, caricatori e chi più ne ha più ne metta.

Siamo quindi di fronte a una piccola rivoluzione nel mondo dei Battle Royale che sicuramente farà parlare di se a lungo!

Non vi resta che provarlo gratuitamente scaricandolo direttamente da Origin.
Se sarà di vostro gradimento si potranno poi sbloccare skin e personaggi più velocemente tramite le micro-transazioni.

Fonte FlakYou.com

  • img
    Feb 10, 2019 @ 19:10 pm

    Mi hai fatto venire voglia di provarlo, ma poi penso “è Battle Royale” sono un vecchio gamer che ha solo bisogno di 6 nemici, una mappa piccola e l’hardcore e così torno su Black Ops

Devi essere loggato per inviare un commento.

Archivio notizie

  • Archivio anno 2019 (1)
  • Archivio anno 2018 (23)
  • Archivio anno 2017 (26)
  • Archivio anno 2016 (3)
  • Archivio anno 2015 (1)
  • Archivio anno 2013 (4)
  • Archivio anno 2011 (3)
  • Archivio anno 2010 (3)
  • Archivio anno 2009 (1)
  • Archivio anno 2008 (3)
  • Archivio anno 2007 (2)
  • Archivio anno 2006 (4)
  • Archivio anno 2005 (4)
  • Archivio anno 2004 (12)
  • Archivio anno 2003 (40)
  • Archivio anno 2002 (24)
  • Archivio anno 2001 (17)

In questo sito utilizziamo strumenti di prima parte (cosi chiamati perchè provenienti direttamente dal nostro dominio) e di terze parti (provenienti da domini esterni) che memorizzano piccoli files (cookie) nel tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente servizi e prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore (come ad esempio la visualizzazione in linea dei video e dei tweet incorporati nelle pagine del sito). Cookie policy